PECOB Portal on Central Eastern
and Balkan Europe
by IECOB & AIS
Università di Bologna  
 
Tuesday August 22, 2017
 
Testata per la stampa
 
 
 

After the Rain. The States of ex-Yugoslavia and Albania (1991-2011)

edited byAntonio D’Alessandri and Armando Pitassio
original title (in Italian): Dopo la pioggia. Gli Stati della ex Jugoslavia e l'Albania (1991-2011)
published by: Argo
pp: 464
ISBN: 978-88-8234-154-1 
price: € 30,00

Book's frontpage

The title of this book refers to the atmosphere of the film After the Rain (Pred Doždot, 1994) by Milčo Mančecski: the events in the Balkans in the 1990s were in some ways a storm which transformed or often swept away many of the pre-existing political, economic and cultural structures. What happened immediately after that great «rainstorm»? Twenty years after the fall of the Albanian communist regime and the beginning (1991) of the bloody wars that determined the tragic end of Yugoslavia, this book focuses on the current scenarios and future prospects of the Balkans, commenting on what has happened over the course of the 1990s and the first decade of the 2000s. Yugoslavia had a fundamental geo-political importance and its dissolution initiated a still unfinished process of total reorganization in the region, on its path towards democracy. The questions and ambiguities of this difficult transition provide the setting for thirty specialists in the Balkans – from many Italian and foreign universities and research institutes – who have been called upon by the Italian Association of Southeast European Studies to analyze: domestic and foreign policies, languages and literature, cultural institutions (such as museums and schools), and mass communication (cinema, radio and television) are the topics addressed in this book, which shows how fundamental the Balkans are for Europe at large, and Italy in particular.

 

Table of contents

Antonio D'Alessandri e Armando Pitassio, Introduzione
 
Bilanci storiografici
1. Antonio D'Alessandri, La dissoluzione della Jugoslavia e i Balcani visti dall'Italia
2. Nicoletta Giostrella, "Le infinite realtà della storia": storiografia croata tra mito e realtà negli anni della disintegrazione della Federazione Jugoslava
3. Edon Qesari, La storiografia contemporanea albanese e lo studio della storia recente. Gli anni del «passaggio epocale» (1985-1992)
4. Francesca Rolandi, Una sfida aperta: la storiografia serba e gli ultimi due decenni
5. Vojislav Pavlović, Uno sprazzo di interesse, ovvero gli anni d'oro degli studi jugoslavi in Francia. Le monde des lettres e la dissoluzione della Jugoslavia

Questioni di politica interna
1. Emanuela Costantini, Da comunisti a socialdemocratici: l'evoluzione della sinistra croata dal 1989 al 1995
2. Guido Franzinetti, La crisi rivoluzionaria albanese del 1991-92
3. Simona Mameli, State building e diversity management nella post-disgregazione: organizzazione politica e sperimentazioni istituzionali nello spazio ex jugoslavo
4. Donato Martucci, Sipas zakonit /sipas ligjit. Le istituzioni giuridiche albanesi tra consuetudine e costituzione
5. Mila Orlić, Dal postcomunismo al post-jugoslavismo. L'Associazione per l'iniziativa democratica jugoslava
6. Armando Pitassio, Il tardo ritorno degli eredi degli ex comunisti alla guida della Slovenia

Questioni di politica estera
1. Stefano Bianchini, Oltre la disgregazione: le fonti dell'instabilità permanente nello spazio culturale jugoslavo
2. Stefano Bottoni, Un testimone partecipe. L'Ungheria e il crollo della Jugoslavia (1991-2000)
3. Emanuela C. Del Re, Vent'anni dopo. Ruolo e incidenza dei Balcani nel nuovo assetto europeo
4. Miodrag Lekić, Il ruolo della Russia nell'internazionalizzazione della crisi jugoslava
5. Francesco Privitera, Dalla disgregazione della Jugoslavia all'integrazione europea: il rapporto stato-nazione in Europa dopo la Guerra fredda

La comunicazione: lingue, letterature, mass media
1. Persida Lazarević Di Giacomo, Il cannone incandescente: la letteratura serba nei vent'anni trascorsi dalla dissoluzione della Jugoslavia
2. Tatjana Krizman Malev, La fine di uno Stato e di una lingua: linguisti e scrittori di fronte alla dissoluzione della Jugoslavia
3. Marza Rita Leto, Dal serbo-croato al croato: l'eterno girotondo
4. Eva Bajašević, Troppo tardi. Il potere dei mass media nella ex Jugoslavia (1989-2011)
5. Etami Borjan, Nuove tendenze nel cinema postbellico dell'ex Jugoslavia
6. Falma Fshazi, Il potere delle battute: trasformazione sociale, cultura popolare e media nell'Albania post-socialista

Le istituzioni culturali
1. Marco Abram, Capitale jugoslava, capitale serba. I musei storici di Belgrado 1990-2010
2. Monica Genesin, Albania ieri e oggi. Riforme del sistema scolastico ed educazione linguistica
3. Zaira Tiziana Lofranco, L'implosione delle identità etniche in Bosnia-Erzegovina: il sistema scolastico e la sua riforma

Chiese e comunità religiose
1. Xavier Bougarel, Nuovi orizzonti, nuove sfide: i musulmani nello spazio jugoslavo dopo il comunismo
2. Roberto Morozzo della Rocca, Le religioni e la dissoluzione della Jugoslavia

L'emigrazione
1. Sara Bernard, Emigrazione, reti e coscienza di appartenenza: il caso dell'emigrazione serba prima e dopo la dissoluzione della Jugoslavia
2. Eralba Cela, L'immigrazione albanese in Italia
3. Francesco Guida, Aspettando ancora l'Europa

Indice onomastico

Download


PECOB: Portal on Central Eastern and Balkan Europe - University of Bologna - 1, S. Giovanni Bosco - Faenza - Italy

Chiudi la versione stampabile della pagina e ritorna al sito.